«La speranza dei poveri non sarà mai delusa» è la fede contenuta nelle parole del Salmo 9 che costituiscono il tema centrale di questa III Giornata Mondiale dei Poveri e che orientano uno sguardo e un’azione di speranza, perché soprattutto i poveri possano vivere questo momento con la certezza che deriva dalla fiducia nell’intervento del Signore. 

Nel Messaggio per questa Giornata, Papa Francesco offre attraverso le parole del Salmista, che presentano un’impressionante con i nostri tempi nonostante la distanza temporale, una bella definizione del povero: «È l’uomo della fiducia» (n. 3). Colui, cioè, che «confida nel Signore» perché lo conosce; vale a dire, ha un «rapporto personale di affetto e di amore» con Dio. La speranza del povero non resta delusa e Dio interviene a suo favore per donargli nuovamente la dignità perduta e liberarlo dalla schiavitù della precarietà e dell’emarginazione.

Essere volontario significa frequentare una scuola di vita dove si imparano tante cose. "Sorridi quando porti da mangiare al povero, perché egli ti perdoni il privilegio che hai di aiutarlo".

Ecco il programma della visita pastorale del nostro vescovo che si svolgerà nell'ultima settimana di Marzo.

A passo d’uomo…

Visita pastorale del vescovo Calogero Marino

In occasione della settimana di preghiera per l'unità dei cristiani (18-25 gennaio) Mercoledì 23 gennaio 2019  alle ore 21,00 in parrocchia si terrà un momento di preghiera per chiedere a Dio il dono dell'unità tra le Chiese.

"In quel tempo, i pastori andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore." (Lc 2, 16-19)